Prove di espulsione per la Grecia dalla Germania

Il Partito della Merkel, attraverso Michael Fuchs – membro di lunga data della CDU – dà il via alle prove di espulsione della Grecia dall’Europa.

“Nessuno politico europeo è obbligato a salvare la Grecia in quanto il Paese non è più di importanza sistemica alla moneta unica

Queste le parole pubblicate sul quotidiano Rheinische Post, aggiungendo alcuni richiami politici a Tsipras.

Le leggo come prove tecniche di espulsione e, se vogliamo, di chi si sente – a torto – più forte e vuole imporre la propria egemonia politico / economica sugli altri Stati Membri dell’Eurozona.

Il nostro amico Alfonso Apostolico commenta così la notizia:

Altiero Spinelli si starà rivoltando nella tomba …..non è certo l’ Europa Unita che sperava lui ……non ne somiglia neanche un poco …….L’ unione europea , quale vero spirito , era quella che doveva attraverso l’ unità stessa , sostenere i Paesi più deboli , attraverso il sostegno economico dei più forti . LA GERMANIA COME SUO SOLITO, GRAZIE ALL’ APPOGGIO DELLE LOBBY FINANZIARIE , HA PENSATO BENE INVECE DI VEDER CRESCERE L’ ECONOMIA INTERNA DEL SUO PAESE ; AFFERMANDO SEMPRE DI PIU’ LA SUA EGEMONIA VERSO GLI ALTRI STATI PIU’ DEBOLI . Il solo fatto che si sono interessati immediatamente a far entrare la LITUANIA in Europa è un ulteriore comprova di quanto sopra detto . Forse è arrivato il momento di pensare a noi e di fortificare un economia interna , attraverso l’ apertura ad investitori stranieri , abbassando le aliquote fiscali e poi , attraverso una rivalutazione monetaria interna , abbandonare questa tipologia di progetto di europa unita

Personalmente ritengo che la soluzione non possa esistere nella corsa all’essere più forte e indipendente rispetto ad altri, semmai esattamente l’opposto: costruire un percorso comune e realmente comunitario affinché si possa crescere all’unisono formando un unico e solo blocco europeo, sia esso politico, militare, fiscale che economico finanziario.

Solo attraverso la reale costituzione degli Stati Uniti d’Europa sarà possibile superare la crisi che ci attanagli e solo richiamando l’Europa della Patrie essa potrà essere attuata.

Il resto è solo propaganda elettorale visto che la Germania è prossima alle elezioni; qualora invece tale linea fosse realmente abbracciata dal Partito della Merkel, che la Gemania allora decida una volta e per tutte se volerne far parte o restarne fuori visto che è l’unica a voler sempre cantare fuori dal coro.