Perché gli Stati Uniti sono il paese migliore del mondo ?

Da bravo italiano lavoravo ascoltando musica, pausa caffè e sigaretta ed ecco che ammazzo i dieci minuti spulciando la carrellata di notizie di Facebook fin quando trovo questo video postato da Video Incredibili : ” Perché gli Stati Uniti sono il paese migliore del mondo ? ”

Ho un sussulto, so bene che gli americani hanno particolarmente a cuore la questione “patriottica”, ma l’auto definizione di superiorità non poteva far altro che scatenarmi una reazione di rigetto.

Guardo, non guardo, alla fine cedo e mi accorgo dalle inquadrature che non poteva essere veritiero, in realtà trattasi di un estrapolato della serie tv The Newsroom, ma non per questo perde di significato.

Una ragazza pone la domanda a tre interlocutori ” Perché gli Stati Uniti sono il paese migliore del mondo ? ” e vi lascio il piacere di ascoltare la risposta di Jeff Daniels che interpreta Will McAvoy (non chiedetemi chi o che cosa faccia nella serie), ma dopo continuate a leggere, mi raccomando !

Non v’è dubbio che mi abbia lasciato a dir poco sorpreso… e forse è proprio questa la forza della risposta, oltre alla perfetta interpretazione e qualità di regia.

Non potevo che scrollare anche qualche commento al video… ed ecco che mi imbatto nella vera sorpresa di tutto questa storia, motivo per il quale sto postando questo – non – articolo di riflessione.

A parlare – o meglio scrivere – è Nicolo’ G. e commenta così il video:

Sono uno studente di 20 anni che studia a San Diego in california.
La mie esperienza di vita e’ sicuramente inferiore a quella di molti di voi ma vi assicuro che gli stati uniti sono tutto ma non sinonimo di liberta’.
Io ero uno di voi che criticava l’
Italia dal mattino alla sera ma soltanto quando sono andato a vive all’estero ho capito che il nostro e’ un gran paese. Gli Stati Uniti offrono opportunita’, ho fatto e sto facendo cose che nemmeno mi immaginavo in italia. Qua un semplice cameriere guadagna 3000 dollari al mese, tutti si comprano la macchina nuova e il denaro gira in continuazione ma non sei un uomo libero.
Vi faccio alcuni esempi che vedo nella vita quotidiana, per una multa non pagata c’e’ la galera da 6 mesi ad un anno e qua ti multano se parcheggi la macchina con le ruote stort. La polizia ha un potere enorme, se un polizziotto solo pensa che tu possa aver bevuto, senza alcun test, puo’ ritirarti la patente per anni. Devi pagarti un assicurazione, per altro costossissima. Se uno di voi viene a lavorare qua deve pagare un assicurazione che copra per il rimpatrio della salma, in caso di morte.
Nessuno straniero puo’ lavorare, anche pagando reholarmente le tasse, ognuno deve avere il social security number, un documento che si ottiene solo se un’ azienda ti richieda (uno stato in cui non si puo’ lavorare pur avendo il visto, che sarebbe una sorta di permesso di soggiorno, non e’ LIBERO).
A 18 anni e’ legale possedere un arma, a me e’ successo che uno mi abbia puntato la pistola perche’ gli avevo rubato il parcheggio.
L’italia e’ un paese che non e’ ne’ fumo ne’ arrosto, non si arriva mai ad una decisione, tutti hanno ragione, tutti hanno torto, e’ un paese che nel quale si lavora 6 mesi l’anno gratis solo per pagare le tasse ma il cittadino ha ancora una discreta liberta’, sicuramente di piu’ che vivere in USA.
Con questo non voglio togliere nulla agli stati uniti e spero un giorno di crearmi una vita pero’ solo in Italia trovero’ il vero divertimento, il cibo buono e le donne piu’ belle al mondo!!!!

Il commento esprime al contempo qualità e riflessività. Non potevo non condividerla con voi, ciascuno di noi trarrà le proprie considerazioni, ma già il sol fatto che ci faccia “pensare” non è cosa di poco conto.

Buona continuazione a tutti, io torno a recuperare questi 10 (divenuti 30) minuti di pausa ;)